Furti in stazione a Porta Nuova: trovata refurtiva per oltre 10mila €

0
393

di Mirko Saporita

Alla Conferenza stampa presso la Sala Faraoni della Questura della Polizia di Stato di Torino, il Commissario Roberta Corsaro ha condiviso la notizia dell’arresto di un cittadino straniero nella sua abitazione, a seguito di indagini corali fra il Compartimento della Polizia Ferroviaria di Torino e Milano.

L’indiziato per furto aggravato, ricettazione e possesso di documenti contraffatti è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza agire indisturbato, in abiti eleganti in modo da non suscitare particolare attenzione, saliva a bordo dei treni, riempiva il proprio zaino e talvolta portando con sé interi bagagli degli ignari passeggeri.

I treni presi ripetutamente di mira nell’attesa della partenza dalla stazione torinese di Porta Nuova, nei mesi di aprile e maggio, sono stati gli AV dei due vettori Trenitalia e Italo, oltre che negli Intercity a lunga percorrenza.  I servizi di osservazione e controllo della Polizia hanno portato alla perquisizione domiciliare di un uomo straniero di età individuabile fra i trenta e i quarant’anni, ove sono stati rinvenuti beni e contanti per una somma stimata superiore ai 10mila €.

La scoperta ha portato così ad aggiungere all’accusa di furto aggravato anche quelle di ricettazione e di possesso di documento falso, una carta di identità francese, risultante contraffatta. Ciononostante, il procedimento penale è in fase preliminare e pertanto è ancora attesa la sentenza definitiva.

Alcuni proprietari degli oggetti rubati sono stati già individuati; nei prossimi giorni il sito della Polizia di Stato pubblicherà l’elenco dettagliato nella propria bacheca online con tutta la refurtiva ancora non restituita.

foto: Mirko Saporita | gaiaitalia.com 2024

 

(24 maggio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata