Ad Asti “Fotobar” presenta “Immagini dal Vietnam” di Francesco Bergamasco

SHARE

di Gaiaitalia.com, #Asti

 

 

Nuova mostra a Fotobar, la parete per le immagini che la Biblioteca Astense Giorgio Faletti dedica ai fotografi non professionisti: per tutto ottobre lo spazio ospita la mostra “Immagini dal Vietnam” di Francesco Bergamasco, 28enne originario di Cerro Tanaro.

“Fino allo scorso anno la mia vita ha viaggiato sui più classici dei binari – spiega Francesco – tra studio, lavoro, amici, famiglia e hobby. Poi il bisogno e la voglia di darle uno scossone mi hanno portato a vagabondare per otto mesi dall’altra parte del mondo tra Australia, Nuova Zelanda, Sud-Est Asiatico e Giappone. La terra dei canguri era la vera destinazione e le altre sono state tutte inaspettate e meravigliose scoperte. Tra tutte, il paese che più mi ha stupito è stato il Vietnam e la sua gente. Reduci da guerra e povertà, non perdono la voglia di sorridere e di aiutare, di ospitare e di conoscere. In queste immagini ho ritratto scene di vita quotidiana, partendo dalle strade della capitale Hanoi, passando per le montagne di Sapa fino ai floating market sul fiume Mekong nella città di Can Tho. Luoghi fantastici, tradizioni profonde e persone stupende. Ma sopratutto un susseguirsi di emozioni e riflessioni che mi hanno fatto apprezzare sempre di più il valore della semplicità e dei rapporti con le persone. Per cui trovo che le mie più belle foto del Vietnam siano queste, che ritraggono le persone nella loro vita quotidiana. In quanti sognano di poter passare la vita a viaggiare e fotografare… ecco, io sono uno di quelli!”

Fotobar è uno spazio volutamente conviviale, dove gli utenti possono incontrare il mondo delle immagini e della scrittura istantanea che la luce fissa nelle fotografie. Per questo si è deciso di attrezzare un’intera parete dell’area ristoro della Biblioteca, in modo che chi si concede una pausa caffè possa ritrovarsi in un ambiente espositivo informale. Gli artisti interessati a esporre possono contattare la Biblioteca presentando una selezione di 15 immagini in bianco e nero o a colori in alta definizione (300dpi) e in formato 20 x 30 centimetri, su supporto digitale (cd o dvd), alla Direzione della Biblioteca che valuterà, attraverso un suo specifico gruppo di lavoro, quali autori potranno accedere allo spazio espositivo e procederà in proprio alla stampa delle immagini che, al termine del periodo, verranno consegnate all’autore. Grazie al sostegno garantito all’iniziativa da Astifoto, che stampa le immagini selezionate, partecipare a Fotobar non ha per i fotografi alcun costo, se si esclude, unica condizione, l’iscrizione alla Biblioteca tramite l’acquisto della tessera (costo 10 euro) che permette di accedere a tutti i servizi della struttura per un anno intero. Per informazioni: info@bibliotecastense.it.





(13 ottobre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



Pubblicità

ALTRI ARTICOLI

Spazio Kor ha presentato la nuova stagione 2022 – 2023

di Redazione Cultura “Nodo Piano” è la nuova stagione teatrale realizzata da Spazio Kor all’interno della Rete PATRIC con Città di...

Maggiori controlli sui soggetti agli arresti domiciliari

di Redazione Torino Pochi giorni fa, gli uomini del Commissariato di P.S. Madonna di Campagna hanno tratto in arresto...

La guerra al reddito di cittadinanza e la pochezza di offerte alternative

di Massimo Mastruzzo* Lo sblocco dell'emigrazione. Questo sembra essere il reale motivo di tale astio verso il RdC, uno...

Torino. Emessi ventuno Daspo

di Redazione Cronaca Nell’ambito del contrasto al tifo violento, nei giorni scorsi, sono stati adottati dalla Questura di Torino 21...