Pubblicità
27.6 C
Torino
23.2 C
Aosta
PubblicitàLenteContatto.it
Pubblicità
HomeNotizieFragilità cognitive: all'Istituto Castelli di Novara apre un centro HPL per famiglie,...

Fragilità cognitive: all’Istituto Castelli di Novara apre un centro HPL per famiglie, scuola, bambine e bambini

Pubblicità
GAIAITALIA.COM TORINO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione Piemonte

Dopo due anni di sperimentazione a Torino, consolidata questa esperienza, grazie ad un finanziamento specifico della Regione Piemonte, per il prossimo anno scolastico il progetto si moltiplicherà in altre 4 province piemontesi, compresa Novara, grazie alla collaborazione con i Dipartimenti di Neuropsichiatria Infantile delle ASL locali.

Il Centro HPL per Novara avrà sede all’Istituto Castelli in via Frasconi 6/A dove il progetto è stato presentato in conferenza stampa mercoledì 01 marzo alla presenza dell’Assessore regionale alla Famiglia, con delega ai Bambini, Chiara Caucino.

Durante l’inaugurazione anche il presidente della Regione, Alberto Cirio, ha voluto portare il proprio importante e significativo saluto attraverso un video collegamento. In sala erano presenti anche l’assessore regionale all’Ambiente, Matteo Marnati e il consigliere regionale, Federico Perugini.

Il progetto muove infatti da una concreta considerazione in merito alle evidenze scientifiche che, per quanto la letteratura in tema non sia alquanto ricca, mettono in luce come i bambini e le bambine con Funzionamento Intellettivo Limite siano presenti in percentuali fra il 2,5% e il 7% della popolazione (Emerson, Einfeld e Stancliffe, 2010; Vianello, Di Nuovo e Lanfranchi, 2014), con una percentuale che varia a seconda dell’età (maggiore nel periodo di frequenza della scuola secondaria) e delle condizioni sociali (maggiori in caso di condizioni ambientali sfavorevoli). Solo nella fascia di età della scuola primaria, in provincia di Novara, la pratica clinica condotta dalle Neuropsichiatrie, arriva a stimare in oltre 380 gli alunni e le alunne con Funzionamento Intellettivo Limite. Secondo una direttiva del Ministero dell’Istruzione del 2012, l’incidenza del fenomeno sulla popolazione scolastica si aggira intorno al 2.5%, cioè circa 200.000 alunni di età compresa tra 6 e 10 anni che, purtroppo, non hanno diritto all’insegnante di sostegno.

Inoltre gli studi clinici mostrano come soggetti con fragilità cognitiva presentano in età adulta una comorbidità (compresenza) elevata con i disturbi psichiatrici (Dekkert Koot, 2003; Cooper Smiley Morrison, 2007) ed una correlazione con fenomeni di devianza sociale che possono portare a problemi con la giustizia (Mason Murphy 2002), rappresentando una ampia quota della popolazione carceraria. A Novara il nuovo Centro HPL avrà sede all’Istituto Castelli in via Frasconi 6/A dove i bambini e le bambine saranno seguiti due volte a settimana e potranno realizzare laboratori di potenziamento cognitivo completamente gratuiti.

A partire dall’anno scolastico 2023-2024, grazie al sostegno della Regione Piemonte, il Centro HPL di Novara opererà in rete con gli altri Centri HPL a Torino, Alessandria, Biella, Savigliano (per la provincia di Cuneo).

Grazie al contributo della Regione Piemonte, il progetto mette tutto questo gratuitamente a disposizione delle famiglie che hanno figli e figlie con una diagnosi neuropsichiatrica di Funzionamento Intellettivo Limite. Una volta contattato il Centro HPL di riferimento, sarà un’équipe specializzata a valutare la situazione dei bambini e delle bambine, colloquiare le famiglie e avviare le attività di potenziamento..

Oltre alla presa in carico diretta, il progetto punta anche a creare maggiore consapevolezza nella comunità educante sul tema della neurodiversità. Per questo è stato creato il portale web www.centrohpl.it che offre materiali di approfondimento per insegnanti, famiglie, specialistici della cura dell’infanzia. Lo sviluppo neurologico atipico, infatti, non è una malattia, ma una condizione che semplicemente si allontana da quella più comune e frequente, detta “neurotipica”.

Nel ventaglio delle neurodivergenze si trovano le difficoltà di apprendimento, i funzionamenti cognitivi limite e le disabilità.

Nel suo obiettivo di operare in rete con la comunità educante, il progetto Centro HPL offre anche alle famiglie il supporto di uno sportello di assistenza legale per rendere esigibili i propri diritti e alle scuole un percorso formativo specifico sulla didattica inclusiva per questi studenti. Infine tutti i bambini e le bambine che frequentano il Centro HPL, dove “imparano ad imparare”, possono poi replicare a casa e a scuola le attività apprese, grazie al supporto di software specifici e open source. Il Centro HPL è a Novara sarà attivo presso l’Istituto Castelli in via Frasconi 6/A tutti  i pomeriggi dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 19.

Insegnanti e famiglie possono contattare la segreteria all’indirizzo segreteria.novara@centrohpl.it oppure al numero 0321 398337.

 

 

(1 marzo 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



Torino
cielo sereno
27.1 ° C
28.7 °
25.4 °
57 %
1.5kmh
0 %
Mar
27 °
Mer
26 °
Gio
24 °
Ven
24 °
Sab
26 °
PubblicitàAttiva DAZN

LEGGI ANCHE