Home » notizie » Incendi in Val Susa: “Trovati inneschi nei boschi”

Incendi in Val Susa: “Trovati inneschi nei boschi”

Incendi in Piemonte. Foto ANSA/ DEVIS ROSSO

di Gaiaitalia.com, #Torino twitter@gaiaitaliacom  #Cronaca

 

 

Sarebbero dolosi gli incendi che hanno devastato la Val Susa per diversi giorni: inneschi sarebbero stati trovati nei boschi di Mompantero; inneschi che non hanno funzionato. Tutta la dinamica degli incendi fa pensare che “l’origine sia stata dolosa”, così afferma il comandante generale dei carabinieri forestali, il generale Antonio Ricciardi, dopo la visita tenuta nella mattinata del 31 ottobre nei luoghi degli incendi.

Repertatori arriveranno in aiuto agli oltre 100 militari della Guardia Forestale impegnati nelle indagini sul fuoco che ha devastato circa 8mila ettari di bosco. Il 31 ottobre è stato individuato un uomo in Valle di Lanzo che aveva dato fuoco ad una catasta di legno; domenica era stato bloccato un sedicenne autore di un incendio nella boscaglia di Sordevolo, in Valle Elvo.

Sul fronte politico scontro in regione tra PD e M5S con Chiamparino che apostrofa gli adepti della setta di Grillology: “Politica da bar sport”.





(31 ottobre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata




 

Lascia un Commento

Server dedicato

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi