Home » Comune di Torino » Quelli che continuano a parlare di bilancio dimenticando che i revisori dei conti dicono “no”

Quelli che continuano a parlare di bilancio dimenticando che i revisori dei conti dicono “no”

di G.G., #Torino twitter@gaiaitaliacomlo #Politica

 

 

Il Comune di Torino, la sua giunta retta dal M5S e la Sindaca Appendino, continuano il braccio di ferro con i Revisori dei Conti che bocciano, continuano a bocciare, bilanci e variazione di bilancio, quella variazione di bilancio che la Giunta della Sindaca Quella Brava ha approvato nonostante il parere contrario di chi, i conti, è lì per controllarli.

Il quotidiano online Nuova Società pubblica ciò che scrivono i Revisori dei Conti nel loro documento:

“Il Bilancio di Previsione Finanziario 2017/2019, approvato con deliberazione C.C. n.2017 00884/024 in data 4 maggio 2017 è corredato dalle prescrizioni in esso riportate; l’Ente (il Comune, ndr) non ha adottato alcun provvedimento in riferimento alla passività Ream Sgr Spa pari ad Euro 5.000.000, non rispettando quando prescritto nel Parere al Bilancio di Previsione 2017/2019 del 11/042017 rilasciato dall’Organo di Revisione e riportato nella Delibera Consigliare n.2017 00884/024 del 03/05/2017; 

In merito al Disavanzo di Amministrazione risultante dal Rendiconto 2016 di Euro -313.620.309,52 che comporta l’obbligo per l’Ente di applicare tale disavanzo al Bilancio di Previsione ai sensi del combinato disposto dagli articoli 187, 1° comma e 188, 1° comma del Tuel, ripianandolo anche negli esercizi successivi, come indicato nella Relazione al Rendiconto 2016 dell’Organo di Revisione, nulla è stato previsto;

Non risultano recepite le misure previste dal Piano di Interventi approvato dal Consiglio Comunale con Delibera n.109 2017 03908/024 del 30 ottobre 2017 comunicato alla Corte dei Conti;

In tale ultima variazione al Bilancio di Previsione Finanziario 2017/2019 non risultano adempiute le riserve e le prescrizioni contenute nei Pareri al Bilancio di Previsione 2017/2019 che ne condizionavano la natura ed il tenore dei pareri espressi.

Visto tutto questo: “Il Collegio dei Revisori, ribadendo in questa sede le Riserve prima esposte, in relazione alle motivazioni specifiche suindicate, richiamato l’art.239 del TUEL, esprime il proprio PARERE NON FAVOREVOLE relativamente a tale ultima variazione al Bilancio Finanziario 2017/2019, sebbene le variazioni proposte lasciano invariati gli equilibri di Bilancio, di per sé le stesse, non attuano e non adempiono ai contenuti previsti nelle Riserve e nelle prescrizioni dei Pareri espressi.”





(1 dicembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata



 

 

Lascia un Commento

Server dedicato

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi