Home » notizie » Il PD di Torino vuole un confronto sulla TAV col ministro Toninelli alla Festa de l’Unità: quello che mancava

Il PD di Torino vuole un confronto sulla TAV col ministro Toninelli alla Festa de l’Unità: quello che mancava

di Redazione #Torino twitter@gaiaitaliacomlo #Toninelli

 

 

Una nota congiunta del segretario PD Mimmo Carretta e della Presidente della Commissione Trasporti della regione Piemonte Nadia Conticelli invitano il ministro Toninelli ad un confronto sulla Tav alla Festa de l’Unità di Torino, posizione che – ci permettiamo l’ardire – pare risibile, inutile e difficilmente accettabile da un ministro che comunica decisioni che giocano col futuro di un paese via Twitter e da un partito specializzato nel portarsi il nemico in casa, parliamo del PD, pensando che invitandolo in casa propria l’ospite si comporterà con riguardo.

“Conoscere per capire” così inizia il comunicato stampa giunto in redazione, “e noi non capiamo se il Ministro Toninelli conosce i dati della  tratta ad alta velocità Torino Lione, quelli relativi alla sostenibilità ambientale del trasporto su ferro piuttosto che su strada, quelli relativi all’occupazione legata alle infrastrutture, quelli delle penali e delle penalizzazioni che la strumentalizzazione di questa opera infliggerá al Paese.  Il Partito Democratico questi dati  li esaminerá il 12 settembre alle 21 alla Festa dell’Unitá, venga il allora il Ministro Toninelli a confrontarsi con noi. lo invitiamo a leggerli e commentarli con noi, a spiegarci perché il nostro Paese sta buttando in fumo cinque miliardi e mezzo di gare per lavori pubblici, 4 mila posti di lavoro, 800 milioni giá spesi e due miliardi tra restituzioni e penalità, un miglioramento della qualità dell’aria e della salute dei cittadini. Questa mattina abbiamo inviato formale richiesta di partecipazione al Ministro delle Infrastrutture al nostro dibattito. Vogliamo sinceramente  capire perché la prospettiva di un’Italia connessa con resto dell’Europa e l’Asia dovrebbe rappresentare un male per i nostri giovani, le nostre aziende, i nostri cittadini e la nostra cultura. Aspettiamo che Toninelli venga qui, in periferia, tra la gente, per un confronto di merito sulla “Metropolitana d’Europa” con il mondo produttivo, il Politecnico, i giovani. Il Sindaco Appendino non ha raccolto il nostro invito, speriamo che almeno Toninelli non si sottragga a un confronto“.

 





 

(27 luglio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 


 

 




 

 

Lascia un Commento

Server dedicato

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi