Home » Lovers Film Festival 2019 » Cosa mi aspettavo e non ho trovato nello sconfinato programma della 34° edizione del “LOVERS FILM FESTIVAL Torino LGBTQI Visions”?

Cosa mi aspettavo e non ho trovato nello sconfinato programma della 34° edizione del “LOVERS FILM FESTIVAL Torino LGBTQI Visions”?

di Gianfranco Maccaferri #gfmaccaferri twitter@torinonewsgaia #LFF2019

 

 

Cosa mi aspettavo e non ho trovato nello sconfinato programma della 34° edizione del “LOVERS FILM FESTIVAL Torino LGBTQI Visions”?

Premessa: al “LOVERS FILM FESTIVAL Torino LGBTQI Visions” vale sempre la pena di andare, è certamente una bella esperienza, sicuramente ognuno troverà molti film interessanti e tante discussioni costruttive a cui partecipare. Quindi, un lungo weekend a Torino dal 24 al 28 aprile 2019vale la pena programmarlo perché è bello esserci!

Fatta la premessa ora si può entrare nel merito…

Cosa mi aspettavo e non ho trovato nello sconfinato programma della 34° edizione del “LOVERS FILM FESTIVAL Torino LGBTQI Visions”?(primo argomento)

La Tunisia che è una nostra dirimpettaia, che è l’unico stato arabo repubblicano e democratico, che è il paese di riferimento per costruire una prospettiva di pace nel Nord Africa, il paese dove i diritti civili vengono faticosamente presi in considerazione dai mass media e portati in discussione in parlamento e nel governo, la Tunisia che ci indigna e ci mobilità perché è un paese in cui l’omosessualità continua a essere criminalizzata, Tunisi che è a poco più di un’ora di aereo dal “LOVERS FILM FESTIVAL” di Torino… ecco, non solo non ho trovato la Tunisia nell’infinito programma del “Lovers Film Festival”, ma gravissimo è stato non aver trovato riferimenti, solidarietà, inviti, gemellaggio con il “Mawjoudin Queer Film Festival”!

In un paese giuridicamente, socialmente e culturalmente omofobo, l’associazione Mawjoudin ha organizzato a fine marzo la seconda edizione del Queer Film Festival, nel centro di Tunisi: il giorno dell’inaugurazione, l’ingresso del cinema era affollato con oltre 300 tunisini, soprattutto giovani, che applaudivano in uno schiamazzo di gioia e di festa, aspettando con impazienza l’inizio dell’evento.

Il festival ha proiettato 31 film provenienti da 15 paesi, tavole rotonde, workshop, spettacoli e mostre.

La Tunisia ha partecipato con un cortometraggio, Ymin el Baccouche di Tarek Sardi, e un documentario, Travestie di Safwen Abdellali.

“Con tutti gli stereotipi che abbiamo sugli orientamenti sessuali e le identità di genere nella società tunisina, questo film può aiutare a decostruire la rappresentazione stereotipata delle persone LGBTQI e mostrare la normalità della diversità all’interno della società”, ha detto il giovane regista Sardi.

Il festival di Tunisi ha fatto due scelte importanti: la prima è stata di escludere film provenienti dai paesi occidentali per dare spazio alle produzioni meno conosciute e sostenute finanziariamente, ma soprattutto per proporre film culturalmente più vicini al “sentire” e alla quotidianità dei giovani tunisini; la seconda scelta è stata di non fare concorsi o premi, ma semplicemente proporre cultura.

La domanda che vorrei porre è: questi ragazzi tunisini, così culturalmente intraprendenti e soprattutto coraggiosi, che hanno rischiato denunce e il carcere, meriterebbero attenzioni e sostegno da parte degli organizzatori del Lovers Film Festival di Torino?

E soprattutto lei, Direttrice del festival torinese, è andata a vedere, a sostenere, a presenziare, a dare visibilità a questa iniziativa così importante? Nessuno l’ha vista, come non si è visto nessun delegato del festival! Ma lei riesce a immaginare cosa avrebbe potuto significare per quei ragazzi tunisini la sua presenza o di qualcuno del suo staff?

Considerando che lei a Tunisi non c’era, le voglio raccontare una situazione avvenuta che potrebbe esserle di stimolo.

Risposta a questi quesiti e a molti altri possono aversi raggiungendo Gianfranco Maccaferri al suo blog.

 

 




 

(17 aprile 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

 




 

 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi