Pubblicità
8.7 C
Torino
2.4 C
Aosta
13.1 C
Roma
PubblicitàSouvenir Box - Forst
Pubblicità
HomeNotizieDesirò (Lib-Pop): su mobilità sostenibile e trasporto pubblico, Torino inverta la rotta...

Desirò (Lib-Pop): su mobilità sostenibile e trasporto pubblico, Torino inverta la rotta e prenda esempio da Genova

GAIAITALIA.COM TORINO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

“Mentre a Torino non si fa altro che continuare ad aumentare le tariffe delle corse e degli abbonamenti GTT, non molto distante dalla nostra Città abbiamo un esempio a cui provare a fare riferimento per tentare di invertire la sempreverde rotta degli aumenti indiscriminati a fronte di servizi pessimi, andando così incontro alle esigenze di un maggior utilizzo dei mezzi pubblici”, così Claudio Desirò, Segretario di Italia Liberale e Popolare, commenta le novità del trasporto urbano in vigore a Genova, città virtuosa e che indica una nuova rotta sulla diffusione della mobilità pubblica.

“Nel Capoluogo Ligure, dal primo Gennaio, l’utilizzo della Metropolitana è gratuito, mentre dal 15 Gennaio, tutta la rete di trasporti pubblici è gratuita per gli utenti under 14 ed over 70 ed allo stesso tempo sono stati ridotti i costi degli abbonamenti di circa il 30%: misure concrete per favorire l’utilizzo del trasporto pubblico, in controtendenza con quanto si continua a fare a Torino“, aggiunge Desirò.

“Una scelta coraggiosa distante da quanto si continua a decidere a Torino, Città in cui si è instaurata una guerra ideologica al traffico privato, condita da progetti come la ZTL allargata, i continui blocchi anche dei motori più moderni, il costante rincaro della sosta sosta a pagamento, continuando parallelamente ad aumentare i costi di utilizzo del TPL” , continua Desirò.

“Evidentemente, mentre a Torino ci si ferma  alle belle parole ed ai buoni propositi, altrove si passa ai fatti concreti. Fatti concreti che i torinesi continuano ad attendere, forse invano, da un’amministrazione attenta unicamente a fare cassa, perché priva di idee e di visione per il futuro della Città”, conclude Desirò.

 

 

(17 gennaio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 



PubblicitàAttiva DAZN

LEGGI ANCHE