Home » notizie » Dura contestazione a Chiara Appendino durante un incontro con Gad Lerner

Dura contestazione a Chiara Appendino durante un incontro con Gad Lerner

di G.G. #Torino twitter@gaiaitaliacomlo #lavoro

 

 

Gad Lerner ha presentato nel tardo pomeriggio di ieri (31 gennaio, ndr) a Torino il suo libro “Una storia operaia”, sulla storia di Concetta Candido, la donna che il 27 giugno scorso si è data fuoco negli uffici dell’INPS di Torino per protestare contro l’ente che non le riconosceva il sussidio di disoccupazione nonostante avesse perso il lavoro.

Alla presentazione era presente anche la Sindaca Chiara Appendino che è diventata, nel momento in cui si apriva lo spazio alle domande dei presenti, la protagonista della serata grazie alla durissima contestazione della quale è stata oggetto da parte ddi un attivista del comitato popolare Vallette Lucento riuscito ad entrare nella sala di via Bogino mentre fuori dalla sala la Digos teneva a bada altri manifestanti ai quali veniva impedito di entrare con la forza e di srotolare uno striscione agli organizzatori del “Bacio di Giuda Tour”, l’iniziativa itinerante di protesta nei confronti della sindaca che va avanti da alcune settimane per protestare contro Appendino che “ha dimenticato le periferie”. Quelle periferie alle quali aveva promesso mari e monti in campagna elettorale.

Insomma Chiara Appendino “Quella Brava” è sotto tiro da ogni lato: da dentro il M5S con Luigi Di Maio che non la ama per niente e dai torinesi ai quali ne ha fatte di tutte i colori, anzi, non ne ha fatte di tutti i colori.

Gad Lerner prontamente si ergeva a difensore di Appendino e bloccava la contestazione chiudendo la serata che era dedicata a Concetta Candido, con un lapidario “Dopo quest’incontro mentre voi andate a casa, Concetta torna in ospedale: non merita questa sceneggiata” (poteva evitare di dire “sceneggiata”, ma Gad Lerner è un altro comunista da rolex alla Liberi e Uguali ed il buonismo, a volte, acceca).

Anche i contestatori dichiaravano “Siamo solidali con Concetta e ci pareva inopportuno manifestare“, ma la rabbia per le promesse mancate di Appendino porta all’esasperazione più di un torinese e la Sindaca, esponente di un M5S efficace quando c’è da criticare l’operato altrui, ma assolutamente incapace di governare, è nell’occhio del ciclone. La contestazione è stata durissima. La reazione della Sindaca non esattamente inattaccabile. Vedere il video qui.

 

 




 

(1 febbraio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

Lascia un Commento

Server dedicato

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi