Alessandria, La rappresentazione dell’universo: dal mappamondo all’astronomia gravitazionale. Il 28 settembre

SHARE

di Redazione #Alessandria twitter@gaiaitaliacomlo #Cultura

 

 

Venerdì 28 settembre, alle ore 17.30 a Palazzo Cuttica (via Parma 1 – Alessandria), la cittadinanza alessandrina avrà l’opportunità di vivere un momento scientifico-culturale di grande livello. Si tratta di una conferenza che si inserisce a pieno titolo nell’ambito del programma celebrativo per l’850° anniversario della fondazione della Città (1168-2018) e quale evento correlato all’edizione 2018 de “La Notte dei Ricercatori” promossa dall’Università del Piemonte Orientale. Il relatore sarà Pietro Antonio Grassi, professore associato di Fisica Teorica, docente di Fisica e Matematica presso il Dipartimento di Scienze e Innovazione tecnologica (DISIT) dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale.

Il prof. Grassi è anche Vicedirettore del Centro Arnold-Regge per l’Algebra, la Geometria e la Fisica Teorica di Torino e il suo settore di ricerca è la teoria delle stringhe e i modelli matematici per le teorie fondamentali.

L’incontro si avvale della collaborazione del Comitato Promotore “Alessandria 850”, del
Nucleo tecnico-operativo di supporto alla Consulta scientifico-culturale “Alessandria 850” e di ASM Costruire Insieme di Alessandria.

È molto alta l’attenzione verso il mondo dell’Università e della ricerca scientica svolta in modo eccellente dall’UPO nel contesto alessandrino e, con la promozione della conferenza di venerdì 28 settembre, l’Amministrazione Comunale e — in questo speciale anno celebrativo — il Comitato Promotore “Alessandria 850”, con il supporto del Nucleo tecnico-operativo della Consulta scientifico-culturale, intendono enfatizzare il ruolo dell’Ateneo alessandrino e la sinergia con esso da parte dell’Ente Locale. Se lo spunto per la conferenza è stato la presenza, presso il Salone degli Arazzi del Museo Civico di Palazzo Cuttica, dello storico mappamondo raffigurante la sfera celeste realizzato da padre Pietro Maria da Vinchio tra il 1750 e il 1751, i contenuti attorno ai quali si articolerà la relazione del prof. Pietro Antonio Grassi consentiranno di approfondire il cammino svolto dalla speculazione e ricerca scientifica in questo ambito tematico.

A questo riguardo, la scelta del titolo stesso della conferenza — “La rappresentazione dell’universo: dal mappamondo all’astronomia gravitazionale” — intende proprio mettere in luce la valenza storica di questo percorso che ci porta oggi a parlare di “astronomia gravitazionale”.

L’incontro sarà introdotto dal Sindaco della Città di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, e vedrà i saluti da parte di Antonio Maconi, Vicepresidente del Comitato “Alessandria 850” e la presentazione del significato di questa particolare proposta scientifico-divulgativa da parte di Roberto Livraghi, coordinatore del Nucleo tecnico-operativo a supporto della Consulta scientifico-culturale “Alessandria 850”. La conferenza è a ingresso libero,

 





 

(26 settembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

Pubblicità

ALTRI ARTICOLI

Chiude d Asti “Acerbi al Parco”, spettacoli e performance in parchi e orti urbani della città

di Redazione Spettacolo Il Teatro degli Acerbi conclude la nuova rassegna ad Asti "Acerbi al Parco", spettacoli e performance...

Torino: ricercato arrestato dalla Polizia di Stato

di Redazione Torino Era irreperibile da tempo, il cittadino liberiano di 47 anni sul quale pendeva un ordine di esecuzione...

Spazio Kor ha presentato la nuova stagione 2022 – 2023

di Redazione Cultura “Nodo Piano” è la nuova stagione teatrale realizzata da Spazio Kor all’interno della Rete PATRIC con Città di...