Home » Cronaca Piemonte e Valle d'Aosta » Torino: per non essere espulsa dall’Italia si finge un’altra persona

Torino: per non essere espulsa dall’Italia si finge un’altra persona

di Redazione #Torino twitter@torinonewsgaia #Cronaca

 

Martedì scorso, personale della Squadra Volante è intervenuto presso una struttura ricettiva del centro città ove una donna dall’identità sospetta aveva chiesto una camera per la notte;  infatti, le generalità indicate sul documento di identità presentato, e in particolar modo la fotografia, non corrispondevano alle sue reali fattezze.  Il documento presentato recava generalità di una donna francese nata nel 1959, la donna raffigurata in foto mostrava una età di circa di circa 60 anni; ma la proprietaria del documento, che invece parlava con un forte accento brasiliano, dimostrava un’età di 35/40 anni al massimo.

La giustificazione data dalla donna erano recenti interventi di chirurgia plastica mentre il forte accento brasiliano era dato dalle origini della nonna materna. La donna veniva così accompagnata in Questura per accertamenti scoprivano tra gli gli effetti personali della signora un passaporto intestato ad una cittadina brasiliana di 36 anni, dalla cui foto appariva inconfutabilmente il viso della fermata.

La donna aveva usato il documento francese (smarrito nel 2017 in Francia)  per eludere i controlli degli organi preposti ed evitare di essere espulsa in quanto clandestina. La donna è stata arrestata.

 

 

(3 novembre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 




Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi