Torino: arrestato nomade inottemperante alle misure cautelari imposte dal Tribunale

Pubblicità

Altri Articoli

CONDIVIDI

foto: ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO

di Redazione #Torino twitter@torinonewsgaia #Cronaca

 

Avrebbe dovuto passare la notte nella sua roulotte presso l’area nomadi di corso Montelungo a seguito della misura cautelare emessa a suo carico nel mese di giugno dal Tribunale di Padova ma più volte, al controllo della Polizia, è risultato assente.  La misura prevedeva infatti per il ventiseienne l’obbligo di dimora nella città metropolitana di Torino, con la prescrizione di non uscire di casa dalle 23 della sera alle 7 del mattino. Il tutto per aver commesso, nonostante la giovane età, diverse truffe agli anziani, rapine, furti aggravati. I poliziotti del Commissariato San Secondo, a conoscenza degli obblighi in capo al nomade, hanno effettuato diversi controlli nell’arco dello scorso mese in corso Monte Lungo e in due occasioni non lo hanno trovato dove avrebbe dovuto essere. Inoltre, nei mesi di settembre e di ottobre il giovane è stato denunciato due volte per reati contro la persona e per guida senza patente. Tali fatti hanno dato origine alle procedure volte ad un eventuale provvedimento di inasprimento della misura già in atto a suo carico ed il 25 Novembre u.s. il Tribunale di Padova ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei suoi confronti, che è stata eseguita il giorno successivo dai poliziotti del Commissariato San Secondo.

 

(28 novembre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 




Pubblicità