Pubblicità
13.8 C
Torino
4.8 C
Aosta
16.2 C
Roma
PubblicitàSouvenir Box - Forst
Pubblicità
HomeCronaca Piemonte e Valle d'AostaCercavano marijuana ma trovano anche altro

Cercavano marijuana ma trovano anche altro

GAIAITALIA.COM TORINO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione #Torino twitter@torinonewsgaia #Cronaca

 

Nonostante le misure di distanziamento sociale gli affari – illegali – sembravano andare bene per un quarantaquattrenne del Benin. Poco prima di mezzanotte, gli agenti sono stati allertati da una segnalazione per un possibile spaccio di stupefacenti nel palazzo.

Dopo che l’unità cinofila ha fiutato la marijuana nell’appartamento di un 43enne che appariva molto agitato, gli agenti hanno deciso di effettuare una perquisizione approfondita nel corso della quale hanno rinvenuto 37 paia di scarpe costose, 200 abiti di marca, occhiali griffati, I phone e  X–box. C’erano anche culle e seggiolini per neonati con tanto di cartellino appeso. Nella cucina dell’appartamento, una decina di scatoloni contenevano oltre 40 bottiglie di vino pregiatissimo. Il 43enne con precedenti per tratta di schiavi, associazione a delinquere ed immigrazione clandestina aveva anche contraffatto i suoi documenti.

 

 

Condotto in Questura, è stato denunciato in stato di libertà per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione.

 

(22 maggio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 





 

 

 

 

 

 

 




PubblicitàAttiva DAZN

LEGGI ANCHE