11.5 C
Torino
martedì, Aprile 13, 2021
Pubblicità
HomeCronaca Piemonte e Valle d'AostaCarceri. Ancora violenze a Cuneo

Carceri. Ancora violenze a Cuneo

Pubblicità

di Redazione #Cuneo twitter@torinonewsgaia #Carceri

 

Dopo il tentativo di rivolta di una settimana fa, un altro episodio di violenza nel carcere di Cuneo dove un poliziotto è rimasto ferito nel tentativo di fermare un detenuto infuriato dopo essere venuto alle mani con un altro detenuto, che ha devastato l’ufficio del piano detentivo, distruggendo tutto.

La notizie è riportata da Lo Spiffero che cita il segretario generale dell’Osapp, Leo Beneduci, secondo il quale la situazione è “preoccupante” e “quanto ripetutamente accaduto in queste ultime due settimane nel carcere di Cuneo è il risultato di una politica penitenziaria attuata in assoluto dispregio delle condizioni di lavoro del personale di polizia penitenziaria spesso lasciato solo nelle sezioni detentive ad operare in assoluta ristrettezza di mezzi e di supporti”. Il leader sindacale chiede poi l’intervento “immediato del ministro Bonafede”.

L’istituto penitenziario non ha al momento un  direttore titolare, situazione che ha ripercussioni certe anche sulla vita dei carcerati. Vita dei carcerati della quale non si fa mai cenno.

 

(11 gennaio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità
Pubblicità

SEGUITECI

4,453FansMi piace
2,387FollowerSegui
115IscrittiIscriviti

DA LEGGERE

Pubblicità

ALTRE NOTIZIE

POTREBBERO INTERESSARTI

Pubblicità

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi