Pubblicità
8.7 C
Torino
2.4 C
Aosta
13.1 C
Roma
PubblicitàSouvenir Box - Forst
Pubblicità
HomeNotizieSentenza rifiuti: la reazione del Consiglio deve essere rapida per evitare un...

Sentenza rifiuti: la reazione del Consiglio deve essere rapida per evitare un vuoto legislativo. Il comunicato del PD

GAIAITALIA.COM TORINO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione, #ValledAosta

La Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità della legge regionale n. 3/2020, nella parte che riguarda la limitazione del conferimento in discarica dei rifiuti speciali provenienti da fuori Valle.

«Purtroppo, come avevano evidenziato gli esperti consultati dalla Regione, era ampiamente prevedibile – dichiarano i Consiglieri del gruppo consiliare Progetto Civico Progressista -. Proprio per questo fin dal mese di gennaio gli uffici dell’Assessorato regionale all’Ambiente avevano predisposto un testo di legge per modificare la normativa regionale. Tale testo è stato recepito nella proposta di legge depositata il 26 febbraio 2021 dal gruppo consiliare PCP e che è attualmente all’esame della terza Commissione, avendo già ottenuto l’approvazione del Consiglio permanente degli enti locali.»

«Ora – aggiungono i Consiglieri di PCP – è urgente accelerare l’esame di tale testo in Commissione, modificarlo alla luce della sentenza della Corte costituzionale e portarlo al più presto all’approvazione del Consiglio Valle. La questione discariche di rifiuti speciali, in particolare le vicende di Pompiod e Chalamy, hanno suscitato le giuste proteste e azioni di comitati di cittadini. La reazione del Consiglio deve essere rapida e incisiva per evitare che si determini un vuoto legislativo, che consenta di riprendere o avviare pratiche di conferimento dannose per il territorio e la popolazione. Questo è l’impegno di Progetto Civico Progressista.»

 

(21 aprile 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 




PubblicitàAttiva DAZN

LEGGI ANCHE