Iniziano i lavori al palcoscenico del Teatro Regio, con il finanziamento del Ministero della Cultura

SHARE

di Redazione, #Torino

Il Teatro Regio, nato nel 1740, è uno dei teatri più antichi d’Europa e sta per diventare uno dei più tecnologici. Infatti, dopo un lungo iter è stato firmato nei giorni scorsi il verbale di inizio lavori delle Opere di adeguamento e rinnovamento dell’impianto scenico del Teatro Regio. I lavori si collocano all’interno del finanziamento di 8.5 milioni di euro messo a disposizione dal Ministero della Cultura. Questa fase riguarda il primo e il più importante lotto pari a un valore di 3.595.422 euro.

I lavori si articolano in due principali e distinti interventi: il primo è dedicato alla meccanica di scena superiore del palcoscenico del Regio (Lotto A1), mentre il secondo è dedicato alla meccanica di scena inferiore del palcoscenico del Regio e alla ristrutturazione degli apparati degli impianti delle luci di scena e di sala del Piccolo Regio Puccini (Lotto A2).

Lotto A1: si tratta di lavori di ammodernamento o completa sostituzione di gran parte degli apparati della meccanica di scena, risalente agli anni ’70, sia per adeguarli alle norme vigenti sia per poter gestire, con maggior semplicità e in tempi ridotti, ma soprattutto con un grado di sicurezza più elevato, gli allestimenti di opere sempre più impegnativi, anche in funzione di un calendario di rappresentazioni sempre più fitto e articolato. L’intervento è inoltre finalizzato alla riduzione dei costi manutentivi, di noleggio, di manovalanza e gestionali.

I risultati attesi a seguito della ristrutturazione del palcoscenico del Teatro Regio si possono riassumere brevemente in: aumento della flessibilità di gestione dei vari allestimenti scenici; potenziamento delle prestazioni della macchina scenica nel suo complesso; elevazione del grado di sicurezza per il personale tecnico di palcoscenico, per le masse artistiche e comunque per chiunque si esibisca o calchi a vario titolo il palcoscenico del Teatro; riduzione dei costi; aumento della qualifica professionale dei tecnici di palcoscenico e realizzazione di effetti scenici di movimento e/o di luci di maggior impatto sul pubblico.

Lotto A2: per quanto riguarda il lotto di lavori dedicato alla meccanica di scena inferiore del Regio e agli impianti luci del Piccolo Regio Puccini, gli interventi si possono così riassumere: completa ristrutturazione elettrica, elettronica e di controllo dei ponti del palcoscenico e dei carrelli laterali e dorsale per il Teatro Regio. Al Piccolo Regio Puccini verranno sostituiti gli apparati di regolazione delle luci di scena, verrà fornito un nuovo mixer luci e una consolle di comando e controllo; inoltre, l’illuminazione della sala sarà aggiornata con nuove tecnologie a LED.

Il termine dei lavori è previsto, per il Lotto A1, entro il 25 dicembre 2021. I lavori del Lotto A2 inizieranno a maggio 2022 e termineranno a inizio settembre 2022.
Alla fine dei lavori di ciascun lotto seguiranno, come da legge, i collaudi degli impianti realizzati. Nel caso del lotto A1, il termine dei collaudi è previsto entro il 14 gennaio 2022, mentre per il lotto A2 è previsto entro fine settembre 2022.

La DECIMA S.r.l. di Padova è la ditta che si è aggiudicata l’appalto integrato (progetto esecutivo e lavori). La direzione lavori è stata affidata allo Studio Berlucchi e l’ing. Silvano Cova è il direttore operativo.Il progetto definitivo andato in gara è invece opera dell’Ufficio Tecnico del Teatro Regio Torino.

Informa un comunicato stampa giunto in redazione.

 

(22 giugno 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 




Pubblicità

ALTRI ARTICOLI

Spazio Kor ha presentato la nuova stagione 2022 – 2023

di Redazione Cultura “Nodo Piano” è la nuova stagione teatrale realizzata da Spazio Kor all’interno della Rete PATRIC con Città di...

Maggiori controlli sui soggetti agli arresti domiciliari

di Redazione Torino Pochi giorni fa, gli uomini del Commissariato di P.S. Madonna di Campagna hanno tratto in arresto...

La guerra al reddito di cittadinanza e la pochezza di offerte alternative

di Massimo Mastruzzo* Lo sblocco dell'emigrazione. Questo sembra essere il reale motivo di tale astio verso il RdC, uno...

Torino. Emessi ventuno Daspo

di Redazione Cronaca Nell’ambito del contrasto al tifo violento, nei giorni scorsi, sono stati adottati dalla Questura di Torino 21...