18.5 C
Torino
martedì, Luglio 27, 2021
Pubblicità

Continua la rassegna “Teatro in Terra Astesana” del Teatro degli Acerbi, sostenuta dalla Fondazione CRT e con sponsor la Banca di Asti

di Redazione, #Spettacolo

In collaborazione con la rassegna “Estiamo insieme” del Comune di Asti, venerdì 23 luglio alle ore 21,30 ad Asti al Cortile del Michelerio, torna la commedia del Teatro degli Acerbi “Il cantiniere gentiluomo” sul vino, prodotto di terra, uomo e tradizioni.

Questo spettacolo è ispirata al genio comico di Molière e alla letteratura di Charles Dickens che alterna una comicità schietta a momenti di semplice poetica paesana e, se da una parte ricalca i canoni della farsa dialettale piemontese, dall’altra ricorda la commedia di fine Ottocento di Feydeau, alternando colpi di scena a continui cambi di ritmo.

Un vignaiolo delle Terre Astesane è in procinto di rivoluzionare la sua azienda agricola fino ad allora impostata su metodi tradizionali. E’ il momento di fare un balzo avanti. Il mondo corre veloce e anche lui vuole correre veloce.

Le insidie però sono in agguato: una moglie avida, consulenti disonesti, web designer improvvisati, sedicenti esperti commerciali, arrivisti senza scrupoli, enologi 2.0, artisti dell’etichetta e una pletora di questuanti pronti ad approfittare della sua buona fede lo allontanano dalla sua storia e dalla sua vera vocazione.

Sfinito cade addormentato e viene visitato da tre fantasmi… comprenderà la lezione?

Il vino è il prodotto di terra, uomo e tradizioni e come tale va rispettato, amato, compreso. In scena Andrea Caldi, Patrizia Camatel, Dario Cirelli, Fabio Fassio (anche autore del testo e regia) e Elena Romano.

 

(16 luglio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

Stay Connected

4,577FansMi piace
2,368FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE