La pessima figura di Salvini alla costante ricerca della visibilità. Il comunicato di Buona Destra Piemonte

SHARE

di Redazione Politica

Un viaggio mediatico, organizzato a favore di telecamere e di telefonini per i propri profili social, si è trasformato in un boomerang per un politico abituato agli slogan e poco avvezzo alla concretezza: così possiamo sintetizzare lo show scadente che il Senatore Salvini ha portato in scena al confine tra Polonia ed Ucraina quest’oggi. Partito sbandierando le buone intenzioni, tra una sfilata e l’altra riprese costantemente, si è distinto per un giaccone super sponsorizzato da fare invidia ad un pilota di formula uno, ad uno sciatore ed a qualsiasi altro atleta professionista. Probabilmente le sanzioni economiche alla Russia con la conseguente svalutazione del Rublo, hanno portato ad una diversificazione della ricerca di finanziamenti nello staff del Senatore. Esibendo fieramente tali partnership sul proprio petto, ha poi presenziato alla conferenza stampa del Sindaco di Przemysl, annuendo costantemente alle parole del collega polacco, ma dimostrando evidenti limiti nella comprensione della lingua locale finché non gli è stata mostrata la maglietta con l’effige di Putin da lui più volte indossata. Davanti ad una scena simile, non ha potuto far altro che allontanarsi col volto contrito, accompagnato da una contestazione rumorosa che ne ha evidenziato tutti i limiti politici, la propensione allo slogan, alla propaganda ed alla costante inversione di rotta sui propri posizionamenti valoriali.Ci chiediamo se un centrodestra moderno possa continuare ad avere, tra i propri leader politici un personaggio di questo tipo; se davvero un politico in balia di se stesso possa continuare a rappresentare un’area politica così rappresentativa e rappresentata nelle istituzioni; se i sostenitori del suo partito si sentano rappresentati da un politico che sembra inseguire unicamente la ribalta mediatica senza considerare la propria storia recente; se i dirigenti Locali, Regionali e Nazionali del suo partito sopporteranno ancora di essere guidati da un leader che evidentemente, dal Papeete in poi, non ha perso occasione per scadere nel grottesco. Come Buona Destra perseguiamo il sogno di una politica seria, concreta, razionale, che possa tornare a rappresentare una guida ed un riferimento per i cittadini a partire da situazioni difficili come quella che oggi ci troviamo ad affrontare. Ancora una volta ci troviamo a dover assistere a scene che mettono in risalto la pochezza della classe dirigente attuale, a partire da uno dei maggiori leader del sedicente centrodestra attuale, che evidenzia come un cambio di passo sia urgentemente necessario a tutela degli interessi dei nostri territori e del nostro Paese.

Così il comunicato stampa di Buona Destra Piemonte ricevuto in redazione e pubblicato integralmente.

 

 

(8 marzo 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

ALTRI ARTICOLI

Torino. Fermata la banda delle “spaccate” nelle aree di servizio autostradali

di Redazione Torino Individuati ed arrestati dalla Polizia di Stato i presunti autori di numerose spaccate nelle sale slot...

Il Teatro degli Acerbi torna con il Festival landscape Storymovers

di Redazione Cultura Il Teatro degli Acerbi continua la stagione estiva di appuntamenti teatrali in luoghi suggestivi, passeggiate e...

Ballottaggi Amministrative 2022: dal segretario PD Furia alcune valutazioni

di Redazione Torino Dalla segreteria regionale del PD Piemonte riceviamo a pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa a firma...

Cuneo, vince Patrizia Manassero con il 63,31%

di Redazione Politica Centrosinistra vittorioso a Cuneo con Patrizia Manassero che con il 63,31% dei voti batte il candidato delle destre Civallero...