Agli arresti un tassista torinese per il possesso di venti candelotti esplosivi

SHARE

di Redazione Torino

Nel pomeriggio di venerdì 27 maggio, la Polizia di Stato della Questura di Torino, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino, ha tratto in arresto un tassista torinese di 47 anni, trovato in possesso – presso la sua abitazione – di 20 candelotti artigianali contenenti polvere esplosiva.

L’uomo è altresì indagato per il reato di utilizzo di artifizi esplodenti in occasione di manifestazioni pubbliche poiché lo scorso 5 aprile, durante le contestazioni registratesi a Torino in occasione della visita del Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi, potrebbe essersi reso responsabile, è l’ipotesi accusatoria, dell’esplosione di una bomba carta. L’uomo è indagato, e secondo l’ordinamento italiano che garantisce la presunzione d’innocenza, tale è da ritenersi fino a sentenza definitiva che ne accerti l’eventuale colpevolezza.

 

(30 maggio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

ALTRI ARTICOLI

Trolley Festival, il 4 dicembre a Torino le vetture storiche del trasporto tranviario

di Redazione Il Trolley Festival, evento torinese che si colloca tra le maggiori manifestazioni tranviarie a livello mondiale, con...

L’inverno ucraino potrebbe spingere nuovi profughi in Piemonte

di Pa.M.M. La Regione Piemonte sta attrezzandosi per accogliere nuovi profughi dall'Ucraina che, a causa delle condizioni di vita...

Due ricercati arrestati dalla Polizia di Stato

di Redazione Torino Il costante controllo del territorio effettuato dalle donne e dagli uomini della Polizia di Stato ha...

Furto aggravato. Un arresto a Torino

di Redazione Torino La collaborazione della cittadinanza con le forze di polizia ha consentito a personale del Comm.to di...