Canalis (PD): “La delibera Cirio sulle dimissione protette dagli ospedali non può prevedere vincoli di spesa”

SHARE

di Redazione Politica

“La Dgr 1-5265 del 28.6.2022 riguardante le dimissioni protette verso Rsa rende definitivo il modello sperimentato in Piemonte a partire da aprile 2021, ideato per far fronte ai bisogni di continuità assistenziale e di riduzione dei ricoveri inappropriati in ospedale. Un modello efficace, che ha efficientato i ricoveri ospedalieri, dato sollievo alle famiglie e reso più sostenibile la gestione delle Rsa piemontesi. Tuttavia, la nuova Dgr 1-5265/2022 non si limita a prolungare la sperimentazione pregressa, ma introduce un vincolo di spesa corrispondente a quella sostenuta per inserimenti in Rsa nell’anno 2019 (249.370.350 euro). Questo vincolo è in contrasto con il diritto alla continuità terapeutica previsto dall’articolo 30 dei Lea e dalla Legge 833/1978. La presa in carico sanitaria dovrebbe avvenire senza limiti di spesa. Inoltre, ci preoccupa ciò che accadrà allo scadere dei 60 giorni di ricovero in Rsa. La Dgr, infatti, prevede che il paziente sia preso in carico automaticamente all’uscita dall’ospedale, mentre allo scadere dei 60 giorni in Rsa sarà sottoposto a valutazione Uvg comprensiva di una componente reddituale, che comporterà la corresponsione integrale della retta senza alcuna compartecipazione da parte del Ssr nei casi di priorità non urgente o differibile (90% dei casi statistici). L’utente che non riuscirà a pagare, tornerà a domicilio oppure resterà ma indebitandosi fortemente. Un grave problema per le famiglie, in violazione delle norme”.

Così un comunicato stampa di Monica Canalis vice segretaria Pd Piemonte.

 

(27 luglio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 



Pubblicità

ALTRI ARTICOLI

Torino: la Polizia di Stato arresta in centro una donna italiana. È gravemente indiziata di tentata rapina

di Redazione Torino Ad attirare l’attenzione degli agenti, impegnati nel servizio di controllo del territorio, le urla del proprietario...

Carlo Calenda, un altro addio al PD e le decisioni che durano una vita….

di Giancarlo Grassi Eccola la classe politica del futuro: fanno un accordo oggi e l'accordo domani non esiste più, accordo che...

Il 14 agosto al via la rassegna “CuntéMunfrà – dal Monferrato al mondo”

di Redazione Cultura Ritorna lo spettacolo dal vivo che trova una delle sue espressioni più popolari dell’incontro sul nostro...

“La politica smetta di ignorare gli appelli dei giovani, la questione climatica è una emergenza reale”, parola di partito politico

di Redazione Politica Si chiude a Torino il 2° meeting europeo organizzato dal movimento interazionale Fridays For Future. Cinque...