Pubblicità
13.8 C
Torino
4.8 C
Aosta
16.2 C
Roma
PubblicitàSouvenir Box - Forst
Pubblicità
HomeNotizieGallo-Sarno (PD): variazione di bilancio, "Centocinquanta milioni usati male"

Gallo-Sarno (PD): variazione di bilancio, “Centocinquanta milioni usati male”

GAIAITALIA.COM TORINO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

“La variazione di Bilancio della Giunta Cirio rappresenta un’occasione persa. I 150 milioni stanziati, infatti, avrebbero potuto essere utilizzati per aiutare cittadini e famiglie che, ormai da anni, incontrano gravi difficoltà. E, invece, le scelte del centrodestra vanno in un’altra direzione, testimoniando la distanza abissale tra questa Giunta e la società” dichiara il Presidente del Gruppo Pd in Consiglio regionale Raffaele Gallo.

“Anche in quest’ultimo documento economico la Giunta di centrodestra sceglie di ignorare i veri bisogni dei cittadini, nonostante ci fossero le risorse per farlo. Le priorità pensiamo debbano essere la copertura al 100 per cento delle spese delle famiglie per la scuola e il sostegno alle persone anziane fragili, categorie sociali ignorate dalla Giunta di centrodestra. Oggi le risorse ci sono, ma non vengono stanziate per queste priorità e secondo noi è un errore “precisa il Presidente Gallo.

“Tanti avrebbero potuto essere gli interventi di contrasto alla vulnerabilità, a cominciare dallo stanziamento di maggiori fondi per le RSA. Il Partito Democratico ha, infatti proposto l’integrazione di risorse, pari a 5.000.000 di euro per ciascuna delle annualità 2023-2024-2025 a favore dei consorzi socio assistenziali per sanare la modifica del regolamento regionale per il calcolo dell’ISEE, che prevede l’esclusione dal conteggio dell’indennità di accompagnamento dell’utente e, quindi, un aggravio notevole dei costi a carico dei comuni per coprire la quota sociale della retta. La destinazione di maggiori risorse da trasferire agli Enti Gestori dei servizi sociali permetterebbe loro di fronteggiare più efficacemente le tante fragilità emergenti, anche legate alla perdurante crisi economica. Ma siamo rimasti inascoltati” interviene Diego Sarno, Consigliere regionale Pd e relatore di minoranza del provvedimento.

“In questa variazione mancano le risorse per i giovani. 60.800 famiglie idonee per reddito non riceveranno il contributo per i libri di testo e i trasporti. Inoltre nulla è stato stanziato per le 414 famiglie idonee a ricevere il contributo di iscrizione alle scuole paritarie. Queste persone, pur avendone diritto, non si vedranno riconosciuto alcun voucher. Sconcerta la totale mancanza di attenzione da parte del centrodestra per queste famiglie che necessitano di aiuto in questo momento” prosegue Sarno.

“150 milioni usati male, quindi – afferma Sarno – 150 milioni che il Pd avrebbe impegnato con scelte precise e strategiche: 30 milioni per proseguire per altri tre anni l’esenzione al 100 % del bollo auto per le ibride, 20 milioni per l’acquisto di nuovi treni, 20 milioni per i progetti ospedalieri Asl. E ancora: 23 milioni per l’EDISU, 18 milioni per il voucher libri, 15 milioni per gli extra Lea, 6 milioni per la cultura, 5 milioni per il fondo morosità incolpevole, 3 milioni per le piscine, 2 milioni per l’abolizione dell’Irap per il Terzo Settore, 2 milioni per l’assunzione di operatori sanitari, 500 mila euro per il voucher iscrizioni alle scuole pubbliche paritarie”.

“La nostra campagna elettorale parte da qui e nei prossimi mesi – concludono i Consiglieri Pd – porteremo queste proposte tra i cittadini e parleremo loro di un programma elettorale che difenderà e tutelerà i più fragili e costruirà un futuro per le prossime generazioni a partire da una scuola più giusta in cui a tutti siano date le stesse possibilità”.

 

(23 novembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 



PubblicitàAttiva DAZN

LEGGI ANCHE