Pubblicità
0 C
Torino
-5.3 C
Aosta
8.2 C
Roma
PubblicitàSouvenir Box - Forst
Pubblicità
HomeNotizieSarno (PD): fare "Ogni passo per tenere l'azienda “Idrosapiens Leini" sul territorio"

Sarno (PD): fare “Ogni passo per tenere l’azienda “Idrosapiens Leini” sul territorio”

GAIAITALIA.COM TORINO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Si è tenuta presso Palazzo Lascaris l’audizione di una delegazione di sindacati e lavoratori della Idrosapiens di Leinì, azienda che produce giunti di dilatazione per il settore petrolifero e l’aerospazio messa in liquidazione dalla Witzenmann.

“Durante l’audizione – interviene il Consigliere regionale del Partito Democratico Diego Sarno – ho evidenziato l’importanza di tutelare i 48 lavoratori di Leinì e Cormano. Se io fossi l’Assessore regionale al Lavoro, mi adopererei per salvare l’azienda certo, ma cercherei anche, fin da oggi, di ricollocare questi lavoratori”.

“E’ di questi giorni – prosegue l’esponente dem – l’annuncio che San Mauro si trasformerà nella città dell’aerospazio grazie all’insediamento di Argotec Space Park che darà lavoro a cento persone. La compagnia aerospaziale si avvarrà della rete regionale dei servizi pubblici per ricercare le professionalità necessarie: ingegneri aerospaziali, elettronici, informatici e delle telecomunicazioni ma anche profili tecnici per le operazioni di produzione, nonché professionisti dell’area amministrativa, legale, marketing e comunicazione. Se le cose dovessero andare come purtroppo previsto, inserirei da subito i lavoratori Idrosapiens nel percorso di selezione per Argotec, persone con una preparazione e un’esperienza che può fornire un valore aggiunto al nuovo insediamento”.

“La mia – conclude Sarno – è una proposta concreta e ritengo che questa strada possa essere percorribile fin da oggi, dentro ad una dinamica di relazioni informali per accompagnare tutti i lavoratori e non lasciarli alle eventuali chiamate di ricollocazioni singole, senza perdere altro tempo e senza lasciare passare i 75 giorni che restano prima di procedere alla liquidazione. Salvare i posti di questi lavoratori e tutelare loro e le loro famiglie è un dovere”.

 

(9 febbraio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



PubblicitàAttiva DAZN

LEGGI ANCHE