Pubblicità
12.3 C
Torino
2.4 C
Aosta
13.1 C
Roma
PubblicitàSouvenir Box - Forst
Pubblicità
HomeNotizieArresti e denunce dopo segnalazione sull'App Youpol

Arresti e denunce dopo segnalazione sull’App Youpol

GAIAITALIA.COM TORINO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Sono numerose le segnalazioni che pervengono alla Centrale Radio della Questura tramite l’App “YOUPOL”, lo strumento attraverso cui si possono segnalare alla Polizia di Stato sia episodi di spaccio e bullismo che di violenza domestica in modalità anonima.

Negli scorsi giorni, personale dell’UPGSP ha tratto in arresto 2 cittadini egiziani, un cittadino marocchino e denunciato un quarto, tutti gravemente indiziati di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Nel primo caso, grazie alle descrizioni ricevute tramite l’applicazione, gli agenti hanno individuato nei parcheggi della metropolitana di piazza Bengasi due soggetti stranieri che, alla vista della pattuglia di polizia, cercavano di allontanarsi in due direzioni opposte. Avvicinandosi, i poliziotti notavano uno dei due, un cittadino egiziano di 19 anni, gettare per terra un involucro e, incurante della richiesta di sottoporsi a controllo, cercare di fuggire. I poliziotti riuscivano ugualmente a fermarlo, recuperando anche ciò che aveva gettato, cioè un pezzo di oltre 50 grammi di hashish avvolto in plastica trasparente con sopra un’etichetta bianca con scritta parziale “V”. L’altro giovane che era con lui, anch’egli diciannovenne e di nazionalità egiziana, aveva addosso altri due pezzi di hashish, avvolti da una pellicola trasparente su cui campeggiava la medesima etichetta combaciante con il primo pezzo; il tutto è stato sottoposto a sequestro.

Dinamica abbastanza simile pochi giorni dopo, quando una segnalazione anonima relativa a un soggetto con un giubbotto blu scuro che stazionava in via Berthollet, angolo via Goito, conduceva i poliziotti dell’UPGSP al controllo di un 53enne di nazionalità marocchina. L’uomo, prima di essere fermato, riusciva a disfarsi, gettandolo per terra, di un pezzo di hashish di circa 3 grammi, mentre addosso alla sua persona gli agenti rinvenivano un altro pezzo, più grande, di circa 14 grammi della medesima sostanza. A suo carico venivano anche sequestrati 230 € in banconote di piccolo taglio delle quali non era in grado di dimostrarne il legittimo possesso. L’uomo risulta tra l’altro colpito dalla misura del DASPO urbano dall’Aprile 2019.

Una terza segnalazione ha invece riguardato la presenza di un uomo all’angolo fra Lungo Dora Napoli e Corso Giulio Cesare, verosimilmente intento a spacciare. Giunti sul posto, i poliziotti hanno rintracciato la persona indicata e hanno proceduto alla sua denuncia, in quanto trovato in possesso di 42 grammi di sostanza stupefacente.

Trattandosi di procedimenti penali nella fase delle indagini preliminari, vige la presunzione di non colpevolezza degli indagati, sino alla sentenza definitiva.

Informa un comunicato stampa della Polizia di Stato. L’invito a usare l’app è sottinteso.

 

 

(10 febbraio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 



PubblicitàAttiva DAZN

LEGGI ANCHE