Pubblicità
14.2 C
Torino
3.4 C
Aosta
17.9 C
Roma
PubblicitàSouvenir Box - Forst
Pubblicità
HomeNotizieRiccardo Muti al Regio di Torino per "Un ballo in maschera"

Riccardo Muti al Regio di Torino per “Un ballo in maschera”

GAIAITALIA.COM TORINO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Mirko Saporita

«Un ballo in maschera», melodramma di Giuseppe Verdi in tre atti è l’occasione che riporta la prestigiosa figura di Riccardo Muti al Teatro Regio Torino, dopo la sua ultima direzione del Don Giovanni, avvenuta nel novembre 2022. Il capoluogo torinese ha stretto nel tempo un solido legame di collaborazione con il Direttore d’orchestra, tanto da avergli conferito una delle ventitré lauree ad honorem che il Maestro Muti può vantare; formatosi presso i due conservatori di Napoli e Milano la sua carriera lo ha portato in giro per il mondo, tanto da aver collaborato per cinquantaquattro anni consecutivi con l’Orchestra Filarmonica di Vienna, con la quale il prossimo anno dirigerà il concerto di Capodanno in Austria in occasione del duecentesimo anniversario dalla nascita di Johann Strauss.

Il Maestro Muti si è detto oggi molto orgoglioso del lavoro svolto per portare a Torino il capolavoro di Giuseppe Verdi nella sua forma integrale, convinto della funzione fortemente ispiratrice ed educativa che l’opera e il teatro svolgono tutt’ora, contro gli stereotipi e le nostalgie di tempi lontani, di cui va conservata la memoria ma non sempre l’esempio.

Facente parte della stagione d’opera e di balletto del Teatro Regio Amour Toujours, «Un ballo in maschera» verrà proposto per sei recite che si terranno a partire dal 21 febbraio al 3 marzo. L’allestimento è stato affidato ad Andrea De Rosa, regista di prosa e lirica precedentemente Direttore dello Stabile di Napoli, ora Direttore del Teatro Astra di Torino. La scenografia potrà contare su Nicolas Bovey, figura pluripremiata in ambito scenografico.

Fra i protagonisti dell’opera verdiana ricordiamo il tenore Piero Pretti, nei panni di Riccardo conte di Warwick già noto al pubblico del Teatro Regio per la sua partecipazione a produzioni come «I Vespri siciliani, Rigoletto e La traviata»; ad interpretare Renato è stato chiamato il baritono Luca Micheletti, artista internazionale approdato su diversi prestigiosi palchi quali la Scala e la Royal Opera House londinese; la cantante Lidia Fridman debutta al Regio nei panni di Amelia, dopo essersi formata presso i Conservatori di Venezia e Udine.

Anche «Un ballo in maschera» è disponibile con la formula Anteprima Giovani, riservata ai minori di trent’anni per la serata di lunedì 19 febbraio. Mercoledì 14 febbraio Susanna Franchi condurrà la conferenza concerto di presentazione -ad ingresso gratuito- dell’opera presso il Piccolo Regio Puccini.

Le informazioni in dettaglio per le sei date sono disponibili al sito: www.teatroregio.torino.it.

 

 

(13 febbraio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 



PubblicitàAttiva DAZN

LEGGI ANCHE