Home » notizie » Grugliasco ha una nuova favolosa candidata del M5S che piace anche a Di Maio, contenti?

Grugliasco ha una nuova favolosa candidata del M5S che piace anche a Di Maio, contenti?

di G.G.

 

 

 

 

Lella Bottazzi, è il nome della nuova favolosa candidata del M5S per le comunali di Grugliasco, provincia di Torino, ancora non sazia di Chiara Appendino, evidentemente. Mascella volitiva, occhio ceruleo, pettinatura da parrucchiera cieca da un’occhio e meraviglioso orecchino con perla, eccola sulla sua pagina Facebook, 467 seguaci – numero che si implementerà dato l’indubbio fascino della candidata – foto di Luigi Di Maio e video di Alessandro Di Battista ovunque, perché se sei candidata sindaca devi genufletterti ai potenti capi del M5S, proposte politiche nessuna, non sulla pagina, se non dei vaghi “per il cambiamento” che come insegnano Virginia Raggi e Chiara Appendino vogliono dire nulla, se non fare bella figura con le decisioni degli altri, finché durano.

Sulla sua storia politica non grandi cose, a parte bottazziani post contro i Rom “Speriamo che li sterminino” e feroci accuse contro i campi Rom che avrebbero devastato un canile – non trovate straordinario che l’amore per gli animali abbia sempre come controparte un feroce odio per gli esseri umani? – post che il sito Lo Spiffero riporta uno ad uno, Lella Bottazzi è riuscita nell’impresa di pubblicarne uno che invitava i cittadini di Grugliasco ad incontrarla – con quel sorriso chi non vorrebbe? – per parlare con lei dei problemi della città, facendosi un selfie davanti ad un gazebo assolutamente vuoto. Solo momentaneamente, of course. lei posta, al presente, siamo in mezzo alla gente. perché la realtà è sempre quella che percepiamo, mai la realtà vera.

 

 

Lei è naturalmente “Né di destra né di sinistra”, insomma non è nulla (e verrebbe da dire che un po’ si nota), ma ha già ricevuto il sostegno di Luigi Di Maio, ex webmaster ed ora vicepresidente della Camera coi voti del PD di Bersani volato – con quali soldi non si sa -in Piemonte per sostenere i favolosi candidati grillini alle amministrative di giugno. Nel suo curriculum di post su Facebook anche i soliti riferimenti che sono la costruzione della telenovela a 5Stelle: scie chimiche, sterminio dei rom, sostegno alla cura Di Bella, insulti contro gli immigrati, fake news contro il PD, molti gattini e qualche cagnolino. Perché i cuccioli fanno tanto “condivisione da social”. Informa il pericoloso quotidiano l’Unità che la nuova Signora della Tolleranzacommentando un articolo del Corriere dal titolo “Torino, devastato il canile: danni per centomila euro, accuse ai rom del campo confinante“, scriveva: “E ditemi che dobbiamo sterminarli. Provate a dirmelo”, il tutto in maiuscolo per far capire la sua indignazione, per poi commentare con “Speriamo che li massacrino” un post dove si parlava di una possibile azione dimostrativa di Casa Pound.

Non ci fa mancare nulla, Lella Bottazi, e tira fuori anche le storie sull’immortalità dei cinesi: nonostante tutto ciò che scrive – o forse proprio per questo – Bottazzi potrebbe arrivare al ballottaggio. La politica, gli italiani, tutto è davvero misterioso. Forse, nel malaugurato caso di vittoria, cambieranno nome al paese: Grullasco.

 

 

 

 

(24 maggio 2017)

 




 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

 

Lascia un Commento

Server dedicato

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi