Home » notizie » Montalbano, la consigliera che usa l’auto di servizio del Comune di Torino per andare a prendere la figlia

Montalbano, la consigliera che usa l’auto di servizio del Comune di Torino per andare a prendere la figlia

di Giovanna Di Rosa #Torino twitter@gaiaitaliacomlo #Appendino

 

 

Luigi Di Maio è furioso. Non tanto per il gesto, che in un’altra occasione avrebbe liquidato con un “E allora il PD?”, ma perché è in campagna elettorale e la campagna elettorale, che lo vede al centro della scena come leader del M5S, non ha certo bisogno di episodi che possano pregiudicare la corsa verso la vittoria. Perché lui si sente già un vincitore. Così che annunciata la solita commissione d’epurazione interna ed avendo ottenuto le dimissioni di Montalbano dalla carica di presidente di Commissione, Luigi Di Maio è potuto tornare al suo nuovo ruolo, cercando di dimenticare il suo passato di steward del San Paolo e continuando a proferire strafalcioni dagli studi televisivi.

Deborah Montalbano si cosparge il capo di cenere, si fustiga e si espone al pubblico ludibrio e dichiara con un’umiltà che sa di falso da lontano che “utilizzare un’auto blu per scopi personali, qualunque essi siano è sempre sbagliato” – chissà perché non ci ha pensato prima? chissà quante volte lo ha fatto prima? e aggiunge che per il ruolo che ricopre e “per l’impegno che mi sono presa con gli elettori del Movimento 5 Stelle” e non con tutta la Città di Torino,evidentemente, si sente in dovere di prendersi “la responsabilità dell’accaduto” e lo dice come se prendersi le proprie responsabilità fosse un evento straordinario, di così grande valore morale da dovere essere comunicato urbi et orbi facendone un segno di distinzione sociale.

Spicca questa falsa moralità, nella vicenda Montalbano, oltre all’agghiacciante silenzio della Sindaca Appendino che dev’essere da qualche parte ad annunciare qualche buco di bilancio provocato da Piero Fassino, ma la questione non si chiude qui. Deborah Montalbano era infatti già stata vittima di una tegola in testa per via di un questione di affitti non pagati di una casa popolare alle Vallette: ottomila euro di debito (sistemati con un piano di rientro) e la presenza di Montalbano nella commissione emergenza abitativa. Capolavori a 5Stelle.

Lei si era giustificata, “Non ho pagato l’affitto, ma aiuto altre famiglie”. Favolosa.

 




 

(12 gennaio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

Lascia un Commento

Server dedicato

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi