Home » Copertina » Niente lezioni di Italiano per i migranti, così… Tanto per isolarli un po’ di più

Niente lezioni di Italiano per i migranti, così… Tanto per isolarli un po’ di più

di G.G. #Razzismo twitter@gaiaitaliacomlo #Migranti

 

Uno degli effetti del favoloso decreto “sicurezza” votato in Senato – quello che tutte le colpe sono dei migranti, mentre di mafia non si parla, ad esempio – è quello del taglio dei costi per i servizi dagli attuali 35 euro (di media) a persona, dei quali 35 euro solo 2,50 al giorno vanno al migrante, a 19 euro con punte massime di 26 dipende dal culo che hai, nel senso di fortuna non di appartenenza.

Va da sé, e va anche da decreto, che alcuni dei servizi conosciuti come di “integrazione e inserimento” non saranno più garantiti a tutti i migranti che presentano domanda d’asilo, ma saranno riservati solo ai titolari della protezione internazionale: dunque secondo il decreto della discriminazione per Legge i migranti non potranno più contare sull’insegnamento dell’italiano, non potranno più contare sull’assistenza psicologica e sull’orientamento sul territorio fino a che non sarà stato riconosciuto loro lo stato di protezione internazionale.

La soddisfazione di Salvini, che della legge Bossi-Fini che rende praticamente impossibili i rimpatri e dei rimpatriati che devono rimanere in Italia per le carenze del suo ministero non parla mai, si scontra però con le maglie della Corte dei Conti che dovrà dare il via libera al testo definitivo del decreto, che dovrà essere scritto sulla base delle linee guida scaturite dal Tavolo con Regioni, Comuni ed esperti del settore.

Del resto a un governo il cui ministro del Lavoro non conosce i verbi e i cui sottosegretari parlano di svolte a 370%, cosa volete che importi dell’insegnamento dell’Italiano ai migranti, dato che non lo conoscono nemmeno gli Italiani?

 





(11 novembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

Lascia un Commento

Server dedicato

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi