Uccide moglie, figlio e i padroni di casa. E all’arrivo degli agenti tenta il suicidio

SHARE

di Redazione, #Torino

Ha prima sparato a moglie e figlio disabile, poi ai proprietari dell’appartamento in cui viveva e, all’arrivo degli agenti, si è sparato in faccia. E’ gravissimo in ospedale. I fatti a Rivarolo Canavese, in provincia di Torino, intorno alle 3.15 della notte tra il 10 e l’11 aprile.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Ivrea. Protagonista della strage l’83enne Renzo Tarabella con l’arma che deteneva regolarmente da una trentina d’anni.

 

(11 aprile 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 




Pubblicità

ALTRI ARTICOLI

Trolley Festival, il 4 dicembre a Torino le vetture storiche del trasporto tranviario

di Redazione Il Trolley Festival, evento torinese che si colloca tra le maggiori manifestazioni tranviarie a livello mondiale, con...

L’inverno ucraino potrebbe spingere nuovi profughi in Piemonte

di Pa.M.M. La Regione Piemonte sta attrezzandosi per accogliere nuovi profughi dall'Ucraina che, a causa delle condizioni di vita...

Due ricercati arrestati dalla Polizia di Stato

di Redazione Torino Il costante controllo del territorio effettuato dalle donne e dagli uomini della Polizia di Stato ha...

Furto aggravato. Un arresto a Torino

di Redazione Torino La collaborazione della cittadinanza con le forze di polizia ha consentito a personale del Comm.to di...