Un arresto della Polizia di Stato a Barriera Milano

Pubblicità

Altri Articoli

Maltempo. Finita l’emergenza in Piemonte

Il presidente Cirio: “Superato un momento difficile. Gli interventi contro il dissesto idrogeologico realizzati in questi anni e l’esperienza che abbiamo costruito affrontando tanti eventi drammatici hanno consentito di evitare il peggio e contenere i danni”

CONDIVIDI

di Redazione Cronaca

Venerdì mattina la Polizia di Stato ha tratto in arresto un cittadino straniero di 26 anni gravemente indiziato del reato di furto. L’episodio nasce dalla segnalazione al 112 NUE di un cittadino italiano che riferiva di aver notato la presenza di un giovane sospetto all’interno della sua attività in via Martorelli. Il soggetto, prima, si sarebbe mosso nel cortile per poi entrare in uno dei furgoni aziendali parcheggiati.

Il tempestivo arrivo della Polizia di Stato ha permesso di sorprendere e bloccare il ventiseienne già a bordo di un secondo furgone aziendale, mentre rovistava all’interno dell’abitacolo verosimilmente alla ricerca di oggetti da asportare. Durante il controllo, gli agenti hanno rinvenuto in possesso del giovane un monitor del valore di trecento euro, risultato asportato precedentemente da un altro furgone, e una torcia di circa 10 cm di lunghezza nascosta nella tasca destra del pantalone. In considerazione dei gravi indizi di colpevolezza per furto, i poliziotti hanno tratto in arresto l’uomo.

Indagini sono in corso. Informa un comunicato stampa della Polizia di Stato.

 

(7 novembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 



 

 

 

 

 

 


Pubblicità