Pubblicità
13.1 C
Torino
6.2 C
Aosta
21.1 C
Roma
PubblicitàLenteContatto.it
Pubblicità
HomeNotizieSpaccate negli esercizi commerciali torinesi, due arresti e un fermo

Spaccate negli esercizi commerciali torinesi, due arresti e un fermo

Pubblicità
GAIAITALIA.COM TORINO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione Torino

Negli ultimi giorni, a seguito di approfondite indagini, la Polizia di Stato ha arrestato due persone e ne ha sottoposta a fermo una terza, sono tutte gravemente indiziate di avere tentato ed in alcune occasioni di aver consumato diversi furti ai danni di esercizi commerciali cittadini.

Negli scorsi giorni gli agenti della Squadra Volante hanno sottoposto a fermo indiziato di delitto un trentaseienne italiano. L’uomo, senza fissa dimora, è risultato il presunto autore di alcune spaccate, avvenute nei giorni precedenti, in alcuni negozi di diversi quartieri della città. In particolare, nella notte del 4 marzo, si sarebbe introdotto in un bar di corso Monte Grappa impossessandosi della somma di 400 euro. Due giorni dopo, in tarda serata, l’uomo avrebbe divelto la saracinesca di una farmacia di corso Racconigi, asportando dall’interno due pc e danneggiando prodotti farmaceutici. Nella notte dell’8 marzo invece, grazie all’utilizzo di un tombino, il trentaseienne avrebbe infranto la vetrata di un ristorante di via Bertola, del valore di 3000 euro, impossessandosi del fondo cassa di circa 1000 euro. Pochi minuti dopo, si sarebbe spostato e sempre usando un tombino, avrebbe sfondato la vetrata di un ristorante di via Juvarra, da dove avrebbe prelevato 3 tablet, 2 telefoni cellulari e 450 euro in contanti. Inoltre, sono in corso accertamenti sull’eventuale coinvolgimento del trentaseienne anche in un’altra spaccata perpetrata utilizzando un tombino che veniva scagliato contro la vetrina di un negozio di abbigliamento di via Breglio.  

Nella notte di sabato, invece, gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti in via Pomba dove era stata segnalata una persona che dopo aver infranto la vetrina di un’agenzia di viaggi, si era introdotta al suo interno. I poliziotti, intervenuti immediatamente, hanno trovato l’uomo, un trentacinquenne cittadino marocchino, nascosto dietro un cartellone pubblicitario. Una volta fermato è stato trovato in possesso di gratta e vinci per un valore di 300 euro del quale non è riuscito a giustificarne il possesso, motivo per il quale l’uomo è stato deferito all’A.G. per ricettazione. Sul posto sono stati anche trovati un mazzuolo e un piede di porco. Alla luce dei fatti, per i gravi indizi di colpevolezza, il trentacinquenne è stato arrestato per tentato furto aggravato.

Domenica notte, invece, gli agenti del Commissariato Madonna di Campagna, hanno tratto in arresto poiché gravemente indiziato di tentato furto aggravato in concorso, un cinquantunenne italiano. Poco dopo le 5 del mattino, gli agenti del commissariato, in transito in via Stradella, sono stati avvertiti da due passanti di una spaccata in corso in via Chiesa della Salute. Giunti all’incrocio con via Del Ridotto, i poliziotti hanno notato due persone in fuga, uno dei quali veniva fermato dagli agenti sulla stessa via. L’uomo e il complice rimasto ignoto avrebbero infranto la vetrata di un mini market utilizzando un tombino, poi ritrovato sul luogo del reato insieme a un tubo metallico. Successivamente, si sarebbero dati alla fuga proprio per l’arrivo della Polizia.

Nelle scorse settimane, inoltre, il tempestivo intervento delle Volanti dell’UPGSP ha consentito di procedere all’arresto di tre persone, di cui una minore di età, ponendo nel nulla il loro tentativo di fuga, a seguito della spaccata in una tabaccheria di Corso Cincinnato.

Pubblichiamo integralmente il comunicato stampa inviato in redazione.                             

 


(14 marzo 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 




 

PubblicitàAttiva DAZN

LEGGI ANCHE