Pubblicità
12.3 C
Torino
2.4 C
Aosta
13.1 C
Roma
PubblicitàSouvenir Box - Forst
Pubblicità
HomeNovaraTrecate. Continua la "polemica del calendario"

Trecate. Continua la “polemica del calendario”

GAIAITALIA.COM TORINO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

“Cinque giorni” è il titolo di una famosa canzone di Michele Zarrillo. Cinque giorni sono anche quelli che il sindaco Binatti ha preso per rispondere alle interrogazioni della minoranza sulla vicenda dei calendari, nelle quali si chiedevano risposte puntuali per fare chiarezza sulla vicenda che vede coinvolto il Presidente del Consiglio comunale Ingold che ha regalato ad ogni bambino una copia del «calendario ufficiale del Consiglio comunale» contenente link che rimandano alle pagine di propaganda politica di sua proprietà.

«Binatti risponde solo alla nostra domanda sulle spese per i calendari, per escludere lo scandalo del pagamento con soldi pubblici, ma non risponde nella parte di merito. Prende cinque giorni per dirci se era a conoscenza dell’iniziativa e per dirci se era d’accordo con la stessa. Un comportamento inaccettabile, perché sposta fuori dall’Aula il contenzioso.

Binatti usa la tanatosi: si finge morto per evitare problemi. Peccato che ad averli siano i cittadini trecatesi» il commento di Raffaele Sacco, Emanuela Cazzadore e Anna Uboldi, i consiglieri presenti in Aula ieri sera.

«Abbiamo subito presentato una richiesta di consiglio straordinario per fare luce sulla vicenda e  per chiedere che la maggioranza smetta di nascondere la testa sotto la sabbia. I cittadini e noi consiglieri meritiamo delle spiegazioni su un gesto inaccettabile. La propaganda filorussa, gli insulti al Presidente della Repubblica e delle minoranze non sono accettabili per una figura super partes che dovrà rispondere in Aula del suo operato» chiudono Marco Uboldi e Filippo Sansottera.

 

(1 dicembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

 

 

 

 

 

PubblicitàAttiva DAZN

LEGGI ANCHE