Pubblicità
8.7 C
Torino
2.4 C
Aosta
13.1 C
Roma
PubblicitàSouvenir Box - Forst
Pubblicità
HomeNotizieMiTo Festival internazionale della musica, l’estate concertistica di Milano e Torino

MiTo Festival internazionale della musica, l’estate concertistica di Milano e Torino

GAIAITALIA.COM TORINO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Mirko Saporita

Presentata oggi presso il Museo Rai adiacente la Mole Antonelliana la XVIII° edizione MiTo Settembre Musica festival internazionale della musica, unico nel suo genere in quanto unisce idealmente -tramite la sua articolata programmazione dal 6 al 22 settembre- le due realtà cittadine di Torino e Milano.

Moti è il sottotitolo pensato per spiegare la trama del festival, che per questa edizione si pone l’obiettivo di rafforzare la cooperazione culturale dalla prospettiva dell’integrazione europea; un valido scopo in un periodo storicamente molto complesso e teso. Il festival si sviluppa su cinque punti, «Mitologie Orchestrali» è il primo fra questi e non si fa attendere ma, anzi, propone sotto la direzione di Michele Spotti la Sinfonia n.9 di Ludwig van Beethoven con eseguita dalla l’Orchestra e dal Coro del Teatro Regio di Torino, in data venerdì 6 settembre. Domenica 8 Milano non sarà da meno, aprendo con la Filarmonica della Scala uno spettacolo orchestrale e di musiche per balletto, con la direzione di Riccardo Chailly.

Il 10 settembre farà il suo ritorno all’Auditorium Rai di Torino il direttore Gianandrea Noseda, che eseguirà musica sinfonica propria e la Sinfonia n.7 di Beethoven, con il supporto della Filarmonica TRT. Noseda sarà poi il 15 settembre a Milano per dirigere l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, con la quale proporrà al pubblico la Sinfonia n.5 di Beethoven e il Concerto per due pianoforti K. 365 di Wolfgang Amadeus Mozart.

«Artistiche Imprese», secondo punto del festival, vuole ricordare l’impronta industriale delle città di Milano e Torino attraverso i monologhi originali del drammaturgo toscano Stefano Massini, supportato da una jazz ensemble composta da Emanuele Cisi (Sax), Eleonora Strino (Chitarra), Marco Micheli (Contrabbasso) e Enzo Zirilli (Percussioni).

«Ascoltare con gli occhi» è il visuale di MiTo che prenderà forma in luoghi inconsueti grazie a concerti con musiche che vanno dal Barocco alla Contemporanea, arricchiti da performance teatrali; un esempio di questa modalità sarà “no Concerto” di Simon Steen-Andersen, con Rei Nakamura al pianoforte ed il contributo dell’attore Vinicio Marchioni, per riflettere su un mondo che non conosce musica e che arriva a ricostruire il senso della forma del concerto, così come la conosciamo oggi.

«Puccini, la musica, il Mondo», perché non poteva mancare un omaggio alla figura di Giacomo Puccini nel centenario della sua morte. Difatti a Milano, l’Orchestra “I Pomeriggi Musicali” eseguirà una composizione ispirata ad alcuni oggetti personali, intimamente legati al compositore italiano. Torino offre invece lo spettacolo: “Puccini, cosa vuoi da me?” di Giuseppe Montesano, con la figura polivalente di Toni Servillo e l’Orchestra Sinfonica di Milano, diretta a sua volta da Gianna Fratta.

L’ultima chiave di sviluppo sarà quella di «Musica su due piedi», progetto dedicato alla cultura calcistica che contraddistingue Milano e Torino, nel settantacinquesimo anniversario della tragedia del Superga. Le musiche di Fabio Vacchi e la direzione di Diego Ceretta, assieme all’Orchestra e il Coro Sinfonico di Milano elogeranno il club del Milan, mentre alla memoria del Gran Torino si dedicheranno l’Orchestra della Rai e il Coro Maghini, con la direzione di Enrico Pagano e le musiche di Carlo Crivelli.

foto: Mirko Saporita 2024 | gaiaitalia.com 2024

Anche quest’anno parte della programmazione invaderà gli spazi pubblici con la rassegna “MiTo per la Città”. Programmazione completa al sito: www.mitosettembremusica.it. Per i biglietti, oltre agli sportelli fisici si ricorda disponibile il circuito online Vivaticket, al sito: www.mito.vivaticket.it.

 

 

(27 marzo 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 


PubblicitàAttiva DAZN

LEGGI ANCHE