Home » Copertina » Il maglio liberticida di Salvini si abbatte sugli attivisti Radicali e di Amnesty Italia ad Ivrea

Il maglio liberticida di Salvini si abbatte sugli attivisti Radicali e di Amnesty Italia ad Ivrea

di G.G. #Ivrea twitter@gaiaitaliacomlo #DirittiUmani

 

 

Il pugno di ferro del ministro dell’Interno contro i dissidenti e le minoranze si è abbattuto ad Ivrea su un piccolo gruppo di attivisti Radicali e di Amnesty International che hanno avuto l’ardire di srotolare uno striscione dove si chiedeva verità per Giulio Regeni.

L’episodio, riporta Repubblica, poco lontano dalla Serra, edificio simbolo dell’epopea olivettiana scelto dal tribuno Salvini per la manifestazione. Pochi minuti dopo avere srotolato lo striscione gli attivisti sono stati fermati dai funzionari della polizia che seguivano il ministro e “schedati mentre manifestano con civiltà contro l’inciviltà di Salvini a pochi metri dal ministro” in modo “del tutto civile” – così ha scritto scrive sul suo profilo Facebook l’ex consigliere comunale di Torino, Silvio Viale.

I fatti a Ivrea, durante il comizio a sostegno del candidato del centro destra Stefano Sertoli al ballottaggio delle comunali che si terranno domenica 24 giugno.

 

 





 

(17 giugno 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

Lascia un Commento

Server dedicato

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi