Home » Alessandria » Alessandria, Buoni Spesa per i cittadini. Moduli per la domanda presto disponibili sul sito del Comune

Alessandria, Buoni Spesa per i cittadini. Moduli per la domanda presto disponibili sul sito del Comune

spesa-supermercatodi Redazione, #Alessandria twitter@torinonewsgaia #Notizie

 

Dopo lo stanziamento dei fondi governativi a sostegno dell’emergenza, il Comune di Alessandria si è attivato per la distribuzione dei buoni spesa a favore dei cittadini.
La procedura da seguire sarà la seguente:

  •  Il cittadino che ha i requisiti per fare la domanda deve inviare al CISSACA una autocertificazione per la richiesta dei buoni spesa;
  • Il modello di autocertificazione per la richiesta sarà presente, al più presto, sul sito del Comune di Alessandria (www.comune.alessandria.it) e sul sito del Cissaca (www.cissaca.it);
  • L’autocertificazione deve essere inviata via e-mail al seguente indirizzo buonispesa@cissaca.it
    Il CISSACA valuterà l’esistenza dei requisiti e calcolerà il valore del buono spesa. Il buono spesa sarà settimanale e sarà ripetibile solo se persisterà la situazione di bisogno e, comunque, fino ad esaurimento dei fondi destinati.
    Per qualsiasi informazione è possibile contattare il centralino del Cissaca (0131/229711) nei seguenti giorni: lunedì, martedì e giovedì dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 13,30 alle 16,30; mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 14.

Requisiti per la richiesta

I beneficiari, come indicato dall’Ordinanza della Protezione Civile n. 658 del 29.03.2020, saranno prioritariamente individuati tra quelli che non godono di altri sostegni pubblici (RdC, ReI, Naspi, Indennità di Mobilità, Cassa Integrazione guadagni o altre forme di sostegno previste a livello regionale o comunale).
Possono fare domanda i cittadini che si trovano in una situazione di difficoltà a seguito dell’emergenza Covid-19 (interruzione attività lavorativa, chiusura attività commerciale) e che abbiano i seguenti requisiti:
a) non possedere un patrimonio mobiliare superiore ad € 6.000,00 (incrementato di € 2.000,00 per ogni componente il nucleo familiare successivo al primo, fino ad un massimo di € 10.000,00, come previsto dall’art. 5 comma 6 del DPCM 159/2013 – decreto ISEE);
b) non possedere beni immobili oltre la prima casa, residenza del nucleo familiare;
c) non aver percepito, nei primi tre mesi dell’anno in corso, un reddito familiare lordo complessivo superiore a quello indicato nella sottostante tabella, calcolato sulla base della retribuzione lorda al netto dei contributi previdenziali per i lavoratori dipendenti e come reddito netto dell’attività, determinato per cassa per i lavoratori autonomi (tale soglia di reddito è calcolata sulla base della soglia di povertà ISTAT per i Comuni del Nord con popolazione tra 50.000 e 250.000 abitanti).

L’importo del contributo erogabile tramite buoni spesa sarà calcolato utilizzando la scala di equivalenza ISEE, sulla base di un contributo settimanale di € 50,00 a persona come indicato in tabella:

Numero componenti 1; Reddito massimo: 2.385,00; scala equivalenza ISEE: 1; Importo buono settimanale: 50,00; Importo
buono settimanale arrotondato: 50,00.

Numero componenti: 2; Reddito massimo: 3.321,00; scala equivalenza ISEE: 1,57; Importo buono settimanale: 78,75; Importo buono settimanale arrotondato: 75,00.

Numero componenti: 3; Reddito massimo: 4.200,00; scala equivalenza ISEE: 2,04; Importo buono settimanale: 102,00; Importo buono settimanale arrotondato: 100,00.

Numero componenti: 4; Reddito massimo: 5.085,00; scala equivalenza ISEE: 2,46; Importo buono settimanale: 123,00; Importo buono settimanale arrotondato: 125,00;

Numero componenti: 5+; Reddito massimo: 5.889,00M scala equivalenza ISEE: 2,85; Importo buono settimanale: 142,50; Importo buono arrotondato: 150,00.

L’importo indicato sarà integrato nel caso di presenza delle seguenti situazioni:
– presenza di figli minori di anni tre – incremento di € 25,00
– presenza di soggetti minori con allergie alimentari (es. celiaci) – incremento di € 25,00

Le domande potranno essere inviate a partire dal 6 al 8 aprile 2020.
I buoni spesa saranno consegnati ai cittadini dal Comune di Alessandria con modalità da definire.
Le dichiarazioni sostitutive di certificazione dei requisiti, rilasciate dai richiedenti ai sensi del DPR 445/2000, saranno oggetto di controllo e verifiche con la collaborazione della Guardia di Finanza di Alessandria.

 

 

(3 aprile 2020)

@gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 




 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi