Pubblicità
3.8 C
Torino
0.6 C
Aosta
15.6 C
Roma
PubblicitàSouvenir Box - Forst
Pubblicità
HomeAlessandriaQuello che era stato aggredito e poi non era vero, è stato...

Quello che era stato aggredito e poi non era vero, è stato buttato fuori dalla Lega

di G.G. #Alessandria twitter@torinonewsgaia #Politica

 

Succede che tu voglia diventare qualcuno a tutti i costi e a qualsiasi prezzo e le cose vadano male. Succede che tu ti inventi un’aggressione pepetrata [sic] nei tuoi confronti da uno dei tanti cattivissimi negher di cui è popolato l’immaginario malato di troppi leghisti, militanti e leader, e che poi nella melma della tua stessa bugia tu ci affoghi.

E’ così che a Lele Rachiele non ne è andata bene una. Denuncia un’aggressione che non è mai avvenuta, viene denunciato a sua volta insieme al suo amichetto minorenne che lo avrebbe salvato dalla furia tribale del negher e qualche giorno dopo addirittura la Lega lo espelle dal partito – era cadnidato alle Comunali. Insomma, da Valenza un trionfo su tutti i fronti e un nuovo candidato da esporre, non al pubblico ludibrio, ché ci pensa da sé, ma in una nuova lista di estremissima destra.

 

(21 settembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata