Home » notizie » Torino, condannata la Dottoressa antigay, lei farà appello. Adinolfi la sostiene, fortunata

Torino, condannata la Dottoressa antigay, lei farà appello. Adinolfi la sostiene, fortunata

di Redazione #LGBTI twitter@gaiaitaliacomlo #Omofobia

 

Eccola l’ordinaria storia di umana omofobia e disumana sentenza contro chi si scaglia contro le persone omosessuali: questa ordinaria storia vede una Dottoressa che scrive anche racconti fantasy confondere la realtà con la fantasy e dichiarare, tra l’altro anche alla trasmissione radiofonica La Zanzara, che l’omosessualità è una malattia. Non una condizione normale. Lei può dirlo perché: “Io ho tre specialità – dice – psicoterapia, medicina e chirurgia. Sono 40 anni che curo le persone omosessuali”. Persino il Comune di Torino si era aggregato all’esposto.

Così che la dottoressa scrittrice di fantasy che confondere la realtà con la fantasy, è stata condannato a pagare 1500 euro di multa per le sue dichiarazioni, con una sentenza che riconosce alle parti offese anche una provvisionale immediatamente esecutiva di 5000 euro: 2500 per il coordinamento Torino Pride, e altrettanti per la rete Lenford. Lei, la dottoressa scrittrice, dichiara che ricorrerà in appello dopo essersi guadagnata il plauso di Mario Adinolfi, un gallone sul campo che ti marchia a vita ed è superiore alla cosa più fantasy che puoi immaginare.

Poi si può anche aggiungere che finalmente, e per la prima volta, qualcuno decide di guardare con serietà a ciò che le associazioni LGBTI ricevono in termini di offese (e spesso minacce) semplicemente per essere quello che sono: non era mai successo infatti che una associazione lgbt venisse individuata come persona offesa dal reato di diffamazione. Alla fine la dottoressa-scrittrice di fantasy risulterà essere una benefattrice, state a vedere.

 





(16 dicembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi